Vaccino coronavirus, lo stop avrà conseguenze sugli altri «finalisti»?


<!–
–>
Vaccino per il coronavirus, a che punto siamo: i candidati più promettenti e quelli più avanti

I vaccini in corsa


Vaccini a vettore virale

Il punto ora è capire quale sia la causa della patologia che ha colpito un volontario (la mielite trasversa): se fosse legata alla risposta immunitaria indotta dal vaccino, questo potrebbe rappresentare un colpo per molti dei gruppi di ricerca impegnati nel mondo. Un’altra ipotesi è che il problema riguardi il vettore virale utilizzato dal team di Oxford: altri vaccini basati sulla stessa strategia (CanSino, Gamaleya, Janssen) e arrivati alle battute finali potrebbero essere «salvi», perché utilizzano vettori diversi (di origine animale o umana). La sfida a chi taglierà per primo il traguardo è avvincente, anche se la sospensione da parte di Astrazeneca ha dimostrato che le sperimentazioni non si possono fare puntando il cronometro. Tra i nove vaccini in fase 3 ce ne sono due basati su Rna (Moderna e BioNTech/Pfizer), tre contenenti virus inattivato (tutti cinesi) e i quattro che utilizzano vettori virali citati sopra, tra cui quello russo dell’Istituto Gamaleya.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *