Tumori: in Europa nel 2019 i morti saranno un milione e mezzo

Tumore al seno, la mortalità diminuisce

Il carcinoma mammario resta il secondo tipo di cancro che causa il maggior numero di decessi per le donne in Europa (al primo posto c’è quello al polmone), ed è ancora il primo in Italia. E il numero complessivo di morti è destinato a non diminuire sostanzialmente per l’invecchiamento generale della popolazione, nonostante i notevoli progressi nella diagnosi e terapia. «Nel 2014 sono stati 92mila i decessi per tumore al seno e nel 2019 ne prevediamo 92.800 – dice La Vecchia -. Questo significa che il carico di malattia non è destinato a diminuire, con relativi costi per la società e per i sistemi sanitari. Mentre i miglioramenti ottenuti (in tutti Paesi della Ue con la sola eccezione della Polonia) sono dovuti ai progressi nelle terapie e al miglioramento delle diagnosi precoce grazie agli screening con mammografia: non a caso i risultati migliori riguardano proprio la fascia di popolazione (50-69enni) generalmente invitata a fare l’esame (gratuitamente in Italia). Le statistiche prevedono una diminuzione dei tassi di mortalità del 16 per cento in questa fascia d’età e soltanto un calo del 6 per cento nelle 70-79enni».

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *