«Quando sono in classe non respiro» L’asma da rientro a scuola esiste

Pubblichiamo in anteprima una parte dell’articolo di apertura del nuovo «Corriere Salute». Potete leggere l’articolo integrale sul numero in edicola gratis giovedì 12 settembre oppure in Pdf sulla Digital Edition del «Corriere della Sera».

Settembre, è di nuovo tempo di tornare sui banchi, riaprire i libri, ritrovare i compagni di classe. Ci sono però «ritorni» un po’ meno graditi, come l’asma da rientro a scuola: si chiama proprio così perché riguarda soprattutto bambini e ragazzini asmatici in età da elementari e medie, e non è da sottovalutare. Lo sottolinea una ricerca pubblicata di recente sul Journal of Epidemiology and Community Health da un gruppo di ricercatori inglesi che hanno setacciato i dati di accesso a ospedali e ambulatori e le chiamate ai pediatri nelle ultime quattro settimane delle vacanze estive e nelle successive sette settimane: i dati mostrano come in vacanza ci sia un crollo delle visite per asma in bimbi e ragazzi da 0 a 14 anni, seguito però da un picco entro una ventina di giorni dal suono della prima campanella.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *