Coronavirus, il potente ruolo dei superdiffusori provato su Science

Il ruolo dei bambini

Lo studio di tracciamento dei contatti ha anche scoperto che i bambini di tutte le età possono essere infettati dal coronavirus e diffonderlo ad altri, anche fra coetanei. «Il ruolo sulla trasmissione da parte dei bambini è stato molto dibattuto, ma nel nostro studio abbiamo visto un’elevata prevalenza di infezione tra i bambini che sono venuti a contatto con altri ragazzini infetti della loro età. E questo anche se le scuole erano state chiuse a marzo» ha commentato l’autore principale dello studio, Ramanan Laxminarayan del Center for Disease Dynamics, Economics and Policy di New Delhi. Bambini e giovani adulti hanno costituito un terzo dei casi di Covid, ma è da sottolineare che questo è avvenuto popolazioni con risorse limitate. «I bambini sono trasmettitori molto efficienti in questo ambiente, che è qualcosa che non è stato stabilito con fermezza in studi precedenti» hanno dichiarato gli autori. Poiché però i ricercatori non sono stati in grado di ottenere informazioni per tutti i contatti, non sono stati in grado di valutare la capacità di trasmissione dei bambini rispetto agli adulti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *