Coronavirus, i guariti che rimangono positivi non contagiano più

Un’importante novità sembrerebbe venire da un comunicato uscito lunedì da parte dei Centri coreani per il controllo e la prevenzione delle malattie (KCDC) che sostiene che i pazienti ancora positivi dopo la guarigione clinica non sono in realtà contagiosi.

Positivi per settimane dopo la guarigione

Lo riporta il sito Bloomberg citando fonti della Corea del Sud. Se confermata, sarebbe una buona notizia per tutti coloro che ci mettono settimane a “negativizzarsi”. Capita anche a moltissimi in Italia: persone guarite e senza sintomi che risultano ancora positive al tampone. Attualmente devono rimanere in isolamento, perché per essere ufficialmente dichiarati “guariti” e quindi liberi di tornare in comunità, servono due tamponi negativi di seguito a distanza di 24 ore l’uno dall’altro (o di una settimana). Se i risultati di questa indagine coreana venissero confermati, chi è guarito perlomeno non dovrà più preoccuparsi di mettere a rischio contagio chi gli sta vicino.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *