Come gestire le ondate di caldo che mettono a dura prova cuore e cervello

Pubblichiamo in anteprima una parte dell’articolo di apertura del dossier del numero del Corriere Salute in edicola gratis giovedì che parla di quanto le ondate di caldo facciano soffrire: +36% l’aumento della mortalità registrato in Italia nell’estate del 2003. L’analisi delle categorie più a rischio e gli organi in sofferenza, come cuore, cervello ma anche polmoni, perché d’estate i reparti di ospedale sono pieni di casi di broncopolmonite.
Potete leggere l’articolo integrale sul numero in edicola gratis giovedì 27 giugno oppure in Pdf sulla Digital Edition del Corriere della Sera.

Ondate di calore anomalo anche fuori stagione, estati sempre più secche, l’umidità che sale in città mentre la colonnina di mercurio non dà tregua. Benvenuti nella nuova normalità, come l’ha chiamata di recente il biologo della San Francisco State University Jonathon Stillman: l’estate sta diventando la «stagione più letale» per la vita sulla Terra, per dirla con le sue parole. Il mondo si surriscalda e tutti, dagli animali all’uomo, dobbiamo fare i conti con le temperature in salita: Stillman ha spiegato che l’uomo come gli altri animali tenterà di adattarsi, per esempio cambiando l’attività di proteine coinvolte nel metabolismo energetico o modificando comportamenti e abitudini.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *