Choc anafilattico in pizzeria, muore bambina di 12 anni

Si è sentita male al ristorante ed è morta nel giro di pochi minuti. È deceduta così una bambina di 12 anni. Le è stato fatale uno choc anafilattico causato dall’allergia alle proteine del latte con cui conviveva sin dalla nascita. Il dramma è accaduto venerdì sera a Villorba di Treviso. Quando a ristorante la ragazzina ha cominciato a stare male, come riportato dalla Tribuna di Treviso, è stata allertata la madre che si trovava a casa. La ragazza è stata portata velocemente a casa, dove è stata soccorsa con la puntura di adrenalina. Dopo la prima adrenalina, sembrava stare meglio, poi la ricaduta. Sul posto è intervenuto anche il 118, che ha tentato invano di rianimare la ragazza, che è morta per arresto cardiaco intorno alle 22, di fronte ai suoi genitori.

La vittima

La bambina era animatrice all’oratorio di Visnadello e aveva concluso quest’anno la terza media. Si sarebbe dovuta iscrivere all’istituto Palladio di Treviso per studiare grafica. La sua famiglia era molto conosciuta nella zona. Tutti erano a conoscenza dell’allergia della ragazza. Conviveva da sempre con crisi anafilattiche, utilizzando farmaci e punture. L’ultima crisi circa tre mesi fa, mentre era in vacanza assieme ai genitori. Decisive, come ogni volta, i soccorsi dei genitori, che negli anni erano diventati esperti. I funerali si dovrebbero svolgere nella giornata di martedì nella chiesa parrocchiale di Visnadello di Spresiano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *